Paride e i carboni vegetali

Ddopo le prime notizie riguardanti le proprietà benefiche e nutrizionali del carbone vegetale, adesso si succedono dubbi e preoccupazioni in merito a questo alimento. Vi sarà certamente capitato di notare, presso supermercati e panifici, degli impasti molto scuri: spesso si tratta, per l’appunto, di carbone vegetale aggiunto a farina e lievito e questo perché tale prodotto naturale pare sia utile per favorire la digestione e sgonfiare pancia Il famoso “pane nero” e la pizza al carbone vegetale
Cos’è?
I benefici
Soprattutto nell’ultimo periodo, il carbone vegetale è diventato famoso per via delle sue notevoli proprietà benefiche: si tratta, infatti, di un rimedio naturale che aiuta a sgonfiare la pancia, favorisce la digestione e contrasta alitosi, reflusso gastroesofageo e acidità di stomaco. Il carbone vegetale – solitamente, assunto come integratore in compresse – è in grado di catturare gas, batteri, virus, tossine e simili che si trovano nel tratto gastrointestinale: sono queste le ragioni per cui, ad esempio, viene usato nei casi di meteorismo – per cui esistono anche rimedi come le tisane – e nel trattamento di intossicazioni e avvelenamenti acuti, in quanto combatte l’assorbimento delle sostanze incriminate, rivelandosi un vero salvavita. Ultimamente, però – come anticipato prima – è spesso aggiunto negli impasti di pane e pizza e viene preferito, in molti casi, a quelli classici che possono, invece, causare gonfiore addominale e fenomeni di meteorismo.
Paride Conti nostro associato
È titolare della Pizzeria del ristorante
Frutto proibito di piazza Armerina
Che con la sua dinamicità e dedizione
Negli impasti ha raggiunto
Un risultato finale eccellente
Di alta digeribilità e di grande apprezzamento per i suoi clienti.

Ben72 ore di Lievitazione per una pizza dagli ingredienti di qualità.

Pertanto saremo lieti di averlo con noi
In un area tutta nuova x la categoria dei Pizzaioli in APCI Sicilia
Benvenuto.

Precedente SAGRA DEL CARCIOFO NISCEMI 2019 Successivo CAV. GIUSEPPE PETIX